giovedì 27 gennaio 2011

27 gennaio - Giornata della memoria

                                                                           Zyclon B

Di fantasmi qui ce ne sono tanti.
Di fantasmi qui ce ne sono troppi: oltre un milione e mezzo nascosti tra le fessure nelle baracche di legno.
Non riesco a vedere, ma li posso sentire, sentire le grida della sofferenza più elevata che arriva al cielo gelido di Oswecien.
Ne intravedevo uno, riflesso nella lente spaccata di un occhiale, nel mucchio di frammenti, nella teca.
E poi li vedo tutti, fotografati prima che diventassero fantasmi: con la divisa a strisce, il numero, e il triangolo o la stella cuciti.
La data di arrivo e quella in cui son diventati fantasmi tragicamente troppo vicine.
Percorro la galleria e so che quest’immagine non mi abbandonerà mai.
Eppure ancora non ho visto il peggio.
Fa molto freddo oggi ad Auschwitz\Birkenau, ma i forni sono ancora caldi.



Auschwitz, 31 ottobre 2005

(Escursione con visita guidata approfondita al campo di sterminio di Auschwitz Birkenau, durante il viaggio nella splendida Cracovia)

4 commenti:

Franz ha detto...

Impossibile commentare...un abbraccio, Fra.

katia ha detto...

Dovremmo ricordare tutto ciò,tutti i giorni,fino alla fine dei giorni,e comunque non basterebbe per cancellare tanta sofferenza...
Un caro saluto...K.

RobbyRoby ha detto...

non si può dimenticare- E' giusto ricordare.
Quanta sofferenza.

Graziabrina ha detto...

ciao Sono Grazia l'amica di Robby, volevo farti un saluto♥