martedì 15 febbraio 2011

Modi di dire proverbi che uso di più

Come preannunciato ecco una lista tra le proposte di chi non ha vinto, in questo caso Lisa:

- Parola turna 'ndrè (traduzione: parola torna indietro, lo dico quando gli eventi smentiscono quanto ho appena detto, e mi devo rimangiare la parola
- Non si può andare contro natura (es. sono una formica, non fatemi fare la cicala!)
- A tutto c'è un limite (a volte pare di no, i super serial romper non hanno limiti!)
- Crepi l'avarizia (l'ho preso dalla mia gemella e di solito lo dico a sproposito...)
- Dovrai morire annegato nell'acqua che non hai voluto bere (ah come lo diceva bene mia nonna in dialetto!)
- Sopportare pazientemente le persone moleste (per ricordare quando mio nonno lo diceva a mia nonna, ma per ridere!)

5 commenti:

Lisa ha detto...

:) bei proverbi, alcuni mai sentiti ma d'effetto!!

Dani ha detto...

La mia mini lista:

1) El Signur i a fà, poe i a cumpagna, un macarun e una lasagna (in pratica io e mio marito)

2) Chi nasce tondo non muore quadrato (da far dire in calabrese dal mio collega/fratello)

3) Chi troppo se la tira... prima o poi se la strappa!

StampingDani

katia ha detto...

Bello sarebbe metterli in pratica sempre tutti,ma non è mai quasi possibile,qui all'Elba ne girano tantissimi,di cui la maggior parte un po.....in toscanaccio puro e spesso scurrili,io ve ne dico uno,ma non scandalizzatevi......!!!

- "vidi piscià,voglia mi venne"(si dice quando si vede qualcuno che fà o dice qualche cosa,solo dopo che l'ha fatta qualcun'altro)....

Con questa perla auguro a tutte una buona giornata.....Katia

Fragolanelcuore ha detto...

il mio?
"Mai dire MAI"

poi.... eh troppi... ihihi
ciao
Antonella

Fragolanelcuore ha detto...

ah poi dimenticavo:
"i voor sempro saven pusee d'una pagina d'un libro"

t'è capid?
;-))
Antonella