lunedì 19 settembre 2011

Risorse umane

C'era una volta una partoriente al settimo mese di gravidanza, che sul più bello si sentì dire:
"aspetti che ce n'è un'altra!"
Mentre ricucivano la donna, tutto lo staff presente in sala parto proponeva quale nome darle.
Manco gliela fecero vedere la seconda, la portarono via subito, verso cure intensive, dicendole "tanto non sopravviverà." Pesava un chilo e mezzo che, a quei tempi, era davvero pochino.
La madre tornò poi a casa con la primogenita (la cui probabilità di vita era al 50%), mentre alla più piccina ne facevan di tutti i colori, tra cui una trasfusione di sangue infetto di epatite, tanto per gradire.
Fino alla notte di S. Valentino quando un'infermierà pensò di avvisare la madre che non ce l'aveva fatta.
Ma un'altra infermierà disse: "aspetta, c'è ancora un filo di speranza ..."
 E poi fu vita, gracile prima, assolutamente allineata ai parametri "normali" in seguito, tanto che a veder le foto di Ilaria con la prima candelina ti vien da chiederti come cavolo sia stato possibile tanta  trasformazione: da ranocchietta a polpetta. Sì, certo è da comprendere: camminò dopo, parlò dopo, ma poi recuperò alla grandissima.
Ma quei due mesi di gestazione mancante, o forse la lunga permanenza nell'incubatrice, la privarono totalmente di autostima.
Non si era formata in lei, capite?
Grinta sì, risorse anche, voglio dire: ce ne vuole per ribaltare un pronostico tanto avverso!
E poi, e poi perse tempo a capire cosa avrebbe voluto fare nella vita, a trovare con chi farlo.
E ogni successo la faceva sorridere per cinque minuti appena, ma ogni sconfitta la faceva rimuginare per giorni. Una frase storta, un non apprezzamento, una cattiveria gratuità, forse per invidia.

Cammina a testa bassa Ilaria, un po' ingobbita da una scogliosi trascurata, non guarda in faccia la gente e c'è chi scambia la sua postura per vergogna: "non mi guardi negli occhi!" si sente dire, e lei rimane sconcertata. Alla maturità ha fissato il banco durante tutta la prova orale nonostante fosse preparatissima, alla fine il presidente della commissione s'è scocciato. Una volta ha sbattuto la testa contro un cassone rimorchio di un camion parcheggiato sulla sua strada.
Sboooong - un colpo tremendo che l'ha tramortita a terra. Ha pensato: "spero che passi qualcuno a soccorrermi, non me ne frega niente della figuraccia, mi fa troppo male la botta!"
Non si è fermato nessuno. Si è rialzata da sola ed è andata al lavoro.
Risorse: la gente non mi da una mano? Me la cavo da me.

"Scusa Ilaria, tu cosa volevi fare nella tua esistenza?" Il destino ogni tanto passa da lei, le si para davanti con 'ste domande del cavolo, mentre è sotto la doccia, mentre è in fila in posta, mentre aspetta il bus.
"Ma, se tornassi indietro farei la parrucchiera ..."
"Be' potevi pensarci prima, non si torna indietro e poi con quei capelli che ti ritrovi avresti avuto ben poca credibilità. Altro?"
"Credo di saper scrivere bene."
"Appunto, lo credi tu. Gli editori un po' meno. Altro?"
"Be' naturalmente vorrei fare la mamma."
Allora l'autostima si affaccia pure lei, le fa maramao e la trascina davanti allo specchio.
"Ma ti sei vista? Tu, tu che non dovevi neanche vivere, adesso ci hai veramente rotto con 'ste panzanate!"

Oggi è una giornata difficile. Pensatemi, se vi va.

38 commenti:

Speranza ha detto...

Oggi è il GIORNO? Ti penso, è il mio giorno libero!

chiara.bc ha detto...

Sono già iper concentrata, ogni pensiero positivo è rivolto a QUELLO... vedrai che andarà bene (con 'sto tempo di m...a almeno qualcosa DEVE andar bene, quindi ben venga un sano diluvio se porta te più vicina alla meta).
un abbraccio ♥

Miss ha detto...

Io.....li con te!

mafalda1980 ha detto...

Commossa, ti mando un mondo di bene ed energia positiva!

Cristina C. ha detto...

Non voglio sapere........ magari tento di intuire.... ma ti auguro di riuscire..... di ottenere quello che desideri. Poi - per passare dal serio al faceto - ti suggerirei un po' di psicoterapia per approfondire il discorso dei capelli.... ;). Ci deve essere un senso profondo legato a questa ossessione.... dalle foto non sembri lo Yeti!!

Clara ha detto...

Ti penso e adesso accendo subito uno dei miei magici incensi. Un abbraccio cara!

Luisa ha detto...

Non so cosa ti succede, provo ad immaginare ma tieni duro e pensa positivo e lascia stare sti capelli che vadano dove li pare!!!! Un abbraccio

Cristina ha detto...

Ovunque tu sia e qualsiasi cosa tu stia facendo... un bacio!
C.

Robin ha detto...

Anche per me oggi è una settimana difficile... sgrunt... hai tutta la mia comprensione!

Deb ha detto...

ci sono anch'io...ti penso..

Silvia ha detto...

Eh no! Fagliela vedere tu all'autostima, che torni al suo posto, che non vedo proprio perchè non dovrebbe starci!
Anch'io ho sempre avuto il problema dei capelli che andavano per conto loro, poi ho comprato una piastra GHD...non puoi capire, ormai mi bastano 5 minuti 5 per domare la mia chioma ed avere i capelli lisci come la Bellucci (il resto purtroppo no!)

antonella ha detto...

forza.... forza.... forza.... non arrenderti mai!!! ce la puoi fare.... c'è l'hai già fatta!!!! ti abbraccio forte.....

Yaya ha detto...

Un pensiero anche da quaggiù :-)

Libby ha detto...

Ovviamente ti penserò, con molto piacere. Sappi che giornate così purtroppo ce le ho anche io!!! Un abbraccio.

pasita ha detto...

...ho perso dei passaggi ma posso immaginare. le blog amiche sono tutte con te. hai forza da vendere perchè tu sei "hand made"...come solo le migliori sono. Ci sentiamo presto.
Pa

Rita ha detto...

come sai anche noi eravamo 2... ma lo sapevano perchè la mia mamma è stata a Mialano tutto il tempo della gravidanza controllata alla Mangiagalli... poi... noi non ci siamo neanche arrivate al 7 mese... a 6 e 1/2 siamo uscite... non vedevamo l'ora di vedere l'incubatrice!:P
per il resto... non so cosa voglia dire... so che è un giorno importante.... una cosa importante... ti penso

ps. se passi dal mio blog... un sorriso è assicurato :P

Nega Fink-Nottle ha detto...

Un abbraccio fortissimo anche da Venezia!!
Forza, coraggio!!!!! Ti conosco da poco, ma mi sembri proprio una grande persona!!

AdeliaElWakil ha detto...

un abbraccio

Paola ha detto...

Spero che tutto quello che desideri si avveri.. Sei una persona straordinaria!

Nora ha detto...

Io ti penso sempre. Oggi, dopo aver letto queste parole, un po' più forte.

Un abbraccio...

ely ha detto...

Mi sto concentrando...senti un pò di positività che arriva da me a te??? Ti abbraccio Elisa

sfollicolatamente ha detto...

Anch'io ti mando tutte le good vibes del mondo, Ilaria - tieni duro vedrai che andra' tutto bene!!
Perche'? Perche' tu hai una marcia in piu', hai il doppio di grinta e di perseveranza, sei davvero tosta.
Comunque, ti sono vicina perche' anch'io andavo sempre in giro a testa bassa. Quante craniate mi son presa da piccola, soprattutto contro i tubi di ferro che tenevano insieme le bancarelle dei fruttivendoli, quando andavo a fare la spesa con mia mamma.
Quindi, io ti dico solo una cosa: attenta ai fruttivendoli, e poi vai tranquilla :-)

mammaFrancy ha detto...

Giuro che ti penso! Non dico niente perchè tutto mi sembra banale, scontato o fuori luogo (tranne che dovresti vedere i miei capelli... meno male domani alle 9.30 vado dalla parrucchiera).
Unica cosa: mi sento un po' stupida.

tri mamma ha detto...

... allora Ilaria guarda la sua autostima attraverso lo specchio ed incurante del suo sciocco maramao, le ricorda che, anche se non doveva vivere, lei c'è, sopravvissuta anche ad un camion, e sta discutendo col suo destino, quindi, per cortesia (visto che Ilaria è una persona gentile) faccia il piacere di togliesi dalle scatole! Dopo di chè le fa una bella pernacchia, si sistema i capelli e se ne esce, col suo invadente destino!

se c'è da incrociare, io incrocio!
un grosso abbraccio!

katia ha detto...

Sei l'esempio che non ci si può arrendere nella vita,c'è sempre qualche cosa in cui sperare...non mollare ora!!!Io ti penserò tutto il giorno,spero più pensieri positivi arrivano e meglio affronterai qualsiasi cosa....
sono con te,appena puoi aggiornaci...
un abbraccio Katia

Nina ha detto...

Che storia, che donna. Non smetti mai di sorprendermi. Non faccio che pensarti oggi, ogni tanto apro la sezione ADO da me, sperando di veder comparire un tuo commento. Io, Noi, ti stiamo aspettando eh!

Owl ha detto...

Mi dispiace arrivare alla fine della giornata, tu l'hai aperta a me venerdì.... mi sarebbe piaciuto essere qui per te... queste mattine però sono pesanti e ho tempo di fare un giro per blog solo tardi.

Se ti può far sorridere condividiamo la botta al cassone del camion... guardavo in basso e nonl'ho visto nemmeno io!

Marica ha detto...

eh, ma io causa fuso orario arrivo sempre per ultima... :-(

un abbraccio forte!
perche' sei forte! :-)

sly ha detto...

...non mollare mai...!un abbraccio...

le Fate del feltro ha detto...

cara ilaria,
leggo solo ora questo post.
ti mando un forte abbraccione perchè sei una persona speciale!
fatap

Stefy ha detto...

Ne so qualcosa di autostima latente, e non è colpa dei 2 mesi mancanti, visto che io ne ho fatti 9 col riporto, e neanche dei kg, io ne pesavo 4,780 e avevo più tette allora di oggi. Ma nonostante tutto, l'autostima non c'è la cerco e non la trovo.... non è che eravamo in bagno insieme quando la distribuivano? Stessi sogni, stesse paure, tu hai esaudito un sogno che io sto inseguendo, io ho esaudito l'altro, capiterà anche a te... gira... ma l'autostima no, quella la cerco, se la trovo nascosta ti faccio un pacchettino....

RobbyRoby ha detto...

Ciao Ilaria
un grande abbraccio.
Che quello che desideri si avveri.
Buona settimana
Buona notte.

giovanna ha detto...

Ciao Ilaria un abbraccio forte e tanti pensieri positivi!!!!!!!!
Ti meriti che vada tutto diritto!!!
Ciao Gio'

La Simo ha detto...

Ho letto di là, Ilaria, ma non riesco a commentare. Posso solo dirti che non ho parole. Anche se non ci conosciamo ti abbraccio forte.

Lisa ha detto...

In bocca al lupo!!
Anche mia suocera, non sapeva che avrebbe avuto due maschietti...a mio suocero, che era a casa perchè c'era il bar da tenere aperto anche quel giorno, arriva una prima telefonata: è un maschio! e dopo un po', altra telefonata: ce n'è un altro! Si racconta che si è seduto sconsolato per terra, mani nei capelli, mormorando: son due, son due....
Si vede che però non si sono persi d'animo, perchè dopo qualche anno ne è arrivatoun altro, il quinto figio, mio marito! E per fortuna!!

missSunshine ha detto...

ilaria quanto mi dispiace di essere arrivata così tardi e di non averti potuto pensare, quando ne avevi bisogno!!! :-(
spero ti faccia comunque bene sapere che l'avrei fatto, ti avrei pensato intensamente, mandandoti tanta buona energia positiva!!
il tuo racconto mi ha commosso, mi ha fatto una gran tenerezza questa ranocchietta che si aggrappa alla vita... e che diventa una donna forte e determinata e piena di grinta!!
poi le delusioni, i colpi bassi della vita ci piegano un po'... ma non ci spezzano,vero?!!! ;-)
ti stringo forte forte

marina ha detto...

avevo ricevuto un tuo commento mentre ero in vacanza, e non avevo ancora risposto per questo ti chiedo scusa, ma oggi ho letto questo post per caso...e mi sono detta questa è l'occasione giusta per ringraziarla...a presto M.

MondoLili ha detto...

Mi sorprendi sempre..ti mando tutta l'energia positiva che posso ok?
Per i capelli...beh...per quelli nn posso fare nulla!!!