giovedì 29 novembre 2012

Mattiniera mi racconto a voi

Attendo il tecnico della lavastoviglie. Avevo chiesto il primo appuntamento del mattino, per questo ho dovuto aspettare una settimana, con l'idea di sprecare meno ore di permessi possibile e poi andarmene in ufficio. Avevo fatto i conti senza l'ATM e il suo ennesimo sciopero dei mezzi, per cui sono qua blindata fino all'ora di pranzo quando mio marito mi recupererà-
Sarà che sto sempre lì a rimuginare sulle cose, sarà la cervicale, sarà l'età, sarà la pressione, ma ieri sera dopo aver fatto visita ai miei, non è che mi sentissi tanto bene, e anche ora a voler guardare...ho una specie di sensazione di mal di mare. A Milano. Odio fare la piaga, se so di una persona in mutua per un raffreddore mi vien voglia di invocare i Bolsceviki.
Distraiamoci insieme, va.  
Vi lascio due link secondo me bellini proprio:
nel primo ci sono delle immagini della mia città, nel secondo un simpatico quadretto su chi a natale regala libri.
http://nellamiasoffitta.blogspot.it/2012/11/autumn-in-milan.html
http://hounlibrointesta.glamour.it/2012/11/28/10139/
Chi invece vuole info sul progetto Cernobyl le trova continuando a leggere. (Intanto l'omino Rex Electrolux non appare...)
Aggiornamento delle 9.30: è arrivato alle 9.10, ora è lì sdraiato nella mia cucina azzurra e mi chiede stracci!
Aggiornamento delle 10.10: ha finito, c'erano tre piccole perdite in vari punti che sommate han fatto il lago,
131 euro e via. Vi leggerò dopo grazie amici, ora vado a ripulire la cucina.

Entro natale occorre dare la disponibilità a ospitare un bimbo (o bimba) della Bielorussia che rimarrà in Italia tutto il mese di giugno. Noi l'abbiamo già presentata ed è stata accolta dall'associazione, ora occorre superare i controlli in questura, ma non è un problema visto che ci avevano già esaminato per bene 2 anni fa, dando esito superfavorevole!
Ne consegue che a giugno vivremo questa esperienza di accoglienza. 
Dal lunedì al venerdì lo accompagneremo al centro verso le 8.30, dove rimarrà fino alle 18. Durante il weekend starà invece sempre con noi. In settimana saranno organizzati momenti di svago, gite, piscina, ma anche visite mediche. Una settimana invece andrà in colonia a Igea Marina. Si tratta di bambini dagli 8 ai 12 anni che vivono in un'area definita di seconda classe, ovvero un po' più distante dalla centrale nucleare esplosa nel 1986, ma comunque ancora ad alto rischio, perchè le sostanze radioattive sono destinate a dissolversi in un periodo molto lungo, circa 300 anni. La zona dove sorgeva la centrale è solo teoricamente disabitata, perchè nel tempo alcuni sono tornati. Il progetto prevede che ogni anno vengano ospitati bimbi diversi, per dare la possibilità a più ragazzini di disintossicarsi, è stimato infatti che anche un solo soggiorno in tutta la vita, permetta di abbattere il rischio di ammalarsi di tumore del 40%!
Bisogna anche considerare che ospitare ogni anno lo stesso bambino creerebbe troppe aspettative, un legame emotivamente troppo forte, perchè non sappiamo mai che tipo di bambino vivrà con noi, non sono rari i casi di bimbi che una volta rientrati in patria rivendono i regali ricevuti dalla famiglia ospitante, e, sapendo di tornare l'anno successivo, potrebbero mercificare l'accoglienza. Non dimentichiamo che hanno una famiglia, alla quale non dobbiamo sostituirci, ma anche che la piaga dell'alcolismo è un problema sociale importante e spesso vivono situazioni di grande disagio e ristrettezze.
A marzo verrà fatto l'abbinamento e potremo dare un nome al bimbo/a.
Intanto il 9 dicembre al pomeriggio e il 22 al mattino saremo al supermercato Bennet di Cornaredo al banco di promozione dell'associazione, dove venderemo pacchi di Natale, per raccogliere i fondi necessari a garantire la continuità del programma. Data la crisi questo potrebbe infatti essere l'ultimo anno in cui si riuscirà ad accogliere gli amici bielorussi. Viaggio e soggiorno di ogni bambino costano circa 1300 euro e si trovano sempre meno sponsor disposti a finanziare questo progetto di solidarietà tra i popoli!  

18 commenti:

Libby ha detto...

Ho sempre ammirato molto questo tipo di iniziative, sono anni che ne sento parlare. Noi che viviamo in Italia, crisi economica a parte, stiamo e siamo sempre stati piuttosto bene. Alcuni di noi nemmeno sanno come vivono in certe parti del mondo, specialmente i bambini. La trovo davvero una cosa bellissima. Un peccato che non sia sponsorizzata e finanziata a dovere perchè la si possa continuare. E' ammirevole la vostra scelta. Ma ci racconterai come procede! :-D
Buona giornata!

Libby ha detto...

Ho sempre ammirato molto questo tipo di iniziative, sono anni che ne sento parlare. Noi che viviamo in Italia, crisi economica a parte, stiamo e siamo sempre stati piuttosto bene. Alcuni di noi nemmeno sanno come vivono in certe parti del mondo, specialmente i bambini. La trovo davvero una cosa bellissima. Un peccato che non sia sponsorizzata e finanziata a dovere perchè la si possa continuare. E' ammirevole la vostra scelta. Ma ci racconterai come procede! :-D
Buona giornata!

Libby ha detto...

Non ho capito perchè mi ha messo due volte lo stesso commento!!! Mah!

mafalda ha detto...

Degli amici di famiglia avevano ospitato una bimba per quattro anni di seguito (quindici anni fa, c'erano altre norme).
Ebbene, si sentono ancora, lei nel frattempo ha avuto un bimbo a sua volta.
Misurati la pressione, mi sento così anch'io in questi giorni :(

sfollicolatamente ha detto...

Ah certo, c'e' anche il costo del viaggio, non ci avevo pensato...bravi che curate entrambi gli aspetti, sia la raccolta fondi che l'accoglienza!
Bello bello tienici informati mi racumand :-)
Take care, love

Rita ha detto...

te lo ripeto... bravi per l'accoglienza! è un impegno non indifferente... non solo emotivo ma proprio pratico!
tu riguardati che hai un week end impegnativo!
carinissimo il link su chi regala libri...
quello di Milano... lei ha capito come si sbagliava... meno male! :)
(qualcuna che ha commentato forse dovrebbe fare un giro a Milano! ahahah)
I love Milano :)

chiara.bc ha detto...

Spero che l'omino Rex nel frattempo sia arrivato!
Qui ha smesso di piovere, ma vedo che il tuo animo è ancora zuppo :-( Cerca di stare serena, consentrati sulle cose belle che hai e che fai...
Un abbraccio

Robin ha detto...

Non sapevo che un solo soggiorno potesse avere un influenza così positiva sulla loro salute! Avevo sempre pensato che queste "vacanze" avessero più che altro uno scopo di svago, di stacco da una situazione difficile nel loro paese, oltre che naturalmente per dare loro il modo di fare controlli medici che magari altrimenti non avrebbero potuto fare. Che dire, l'utilità del progetto è sempre maggiore: speriamo davvero che non manchino i fondi per continuare!

raffaella ha detto...

Non ricordo se ti ho raccontato che la famiglia del mio primo fidanzato ospitò per diverso tempo una ragazzina bielorussa. Per anni si sono sentiti ed hanno creato un forte legame. Oggi non so in che rapporti stiano perchè non ho notizie. Ricordo anche che lui era contentissimo .
Sono contenta per te.
Raffaella

Rita ha detto...

ps. di risposta al comemnto da me... epr non sembrare pazza!
della puppato lo so... era il sindaco!!!! (mi sa anche quando vittorio viveva ancora li... sicuro quando ancora lavorava li!)
baci

ps. sull'aggiornamento... quanto casino sta facendo l'omino rex-electrolux????

missSunshine ha detto...

Dai tesoro, anche questa é andata!! :-) Spero che il mal di mare passi presto!abbiamo tanto bisogno di un pò di calma piatta,no?! Sono molto felice di questo progetto dell'accoglienza, mi sembra una cosa davvero bella e il tuo impegno è, come sempre, encomiabile!! se c'è un modo di aiutare l'associazione anche a distanza fammelo sapere! bacioni tesoro e ancora GRAZIE!;-)

Jenisha ha detto...

teso 131 euro é una ladrata non ti conveniva comprarla nuova..io ho riparato la cinghia della lavatrice é arrivato e stato veloce ha cambiato cinglia e se preso 25 euro.. ladro il tuo..baci scrivo con piccirilla in braccio che ti fa ciao ciao sui tasti..

El_Gae ha detto...

Qui in paese c'è un gruppo che organizza questa iniziativa da tantissimi anni. certi bimbi li abbiamo proprio visti diventare grandi. Non è sempre facile. Ma mi sembri molto carica, per cui sarà un successo. In bocca al lupo

Owl ha detto...

40% !!!
State facendo una cosa bellissima e di enorme importanza.

Speranza ha detto...

Lo sapevo, e te lo dico, che non saresti rimasta a guardare le stelle e sospirare. Avete un cuore grande così.

Jenisha ha detto...

Oh che bella iniziativa non ho capito perché lo leggo adesso ho letto stamani solo dell'idraulico sbadata io..l'affidamento o accoglienza che fate te e tuo marito è una cosa grandissima..bravi.notte

Teleta ha detto...

Bellissima iniziativa e complimenti a voi.. Ho conosciuto anni fa una famiglia che partecipava ad una cosa simile.. Fa bene al cuore, ripaga a pieno l' impegno che richiede! Un abbraccio!

barbara inthesky ha detto...

Con questo tempo è facile si tratti di cervicale :(

Non so dirti a parole quanto vi ammiro per l'accoglienza che offrirete a un bambino o a una bambina e sono certa che sarà un'esperienza significativa per voi e per lui/lei.
Trovo inquietante, però, che la gente continui a vivere nei dintorni di Cernobyl (l'avevo visto in un reportage tv un paio di anni fa), ma se lo fanno avranno le loro ragioni.
Un bacio