mercoledì 27 luglio 2011

Vivo d'azzurro

Sono una persona metodica: amo le mie abitudini come tornare nei soliti luoghi amati, dove, difficilmente, troverò brutte sorprese. Sono anche fantasiosa e quando cedo a novità ed imprevisti ne sono sempre felice. Vesto di tutti i colori, anche in inverno, ma con l'azzurro vado sul sicuro. Adoro uscire: aperitivi, cinema, teatro, gite...eppure il guscio solido di casa mia non ha eguali. Indovinate di che colore sono le pareti?

In fondo mi basta poco per essere contenta.
Immagino la mia esistenza come un fagotto, sì un semplice fazzolettone con gli angoli legati insieme in un unico grosso nodo: lo allargo e fi faccio stare sempre qualche nuovo affetto; quelli che ho sul fondo formano la base per ogni altra cosa che verrà.
Ciò a cui ambisco è a portata di mano, non faccio sogni strampalati e mi prodigo per realizzare i miei progetti. Di solito.

Quanto siete disposti a richiare per ottenere di più?

Mi è capitato di buttare all'aria ogni mia certezza a cui tenevo immensamente, per raggiungere il cielo.
Ho appoggiato al nulla la mia sgangherata scala a pioli e ho iniziato a salire. Le vertigini mi hanno colta subito e ho pensato spesso di tornare indietro. Bastava poco per riappoggiare i piedi al suolo, mezzo giro sul gradino e avrei riavuto quello che forse stavo perdendo per sempre.
Niente voli, la cara vecchia terra.

Ma io amo l'azzurro e ho continuato a salire.
E il cielo è stato mio.

Poi oltre l'oceano ho avvistato qualcosa che avrebbe di nuovo scosso la mia placida vita serena. Non sono una grande nuotatrice, ma ho cominciato a nuotare, op op op, una bracciata dopo l'altra. L'acqua è diventata molto alta, il fondale lontano, concreto il rischio di annegare. Annaspo.

Ormai lo sapete, amo l'azzurro e neanche 'sta volta mi sono arresa, le onde mi travolgono, potrei perdere tutto.

Potrei vincere ancora.

7 commenti:

Nora ha detto...

Quasi quasi mi stampo questo post, così lo rileggo tutte le mattine.

Mi piace perché dentro ci sei tu, mi piace anche perché, fra le righe, trovo anche me.

Un abbraccio azzurro!

ely ha detto...

Bellissimo post....parole semplici ma che toccano...è sempre un piacere arrivare da te e leggere un pò di te!!!! Ciao Elisa

katia ha detto...

Ok,ok,ma se devi scrivere in questo modo,le tue emozioni diventano così reali da far venire la pelle d'oca....grazie di condividere con noi delle gocce di te....un abbraccio Katia

giovanna ha detto...

Ecco ora ti ho ritrovata...bel post!!!!
Belle parole, ti invidio, io sono una che vive coi piedi per terra e la testa tra le nuvole ma solo la testa, l'oltre mi fa paura.
Ciao Gio'

Cristina C. ha detto...

Il posto così "tagliato" è molto bello... mi spiace che tu abbia dovuto toglierne una parte e non capisco perchè.... Se in qualche maniera piccolissima, ti può aiutare anche la mia vita è fatta di scale altissime da salire verso ... la serenità (speriamo)... a volte fanno meno paura... a volte se guardo giù credo di non farcela... a volte però ;)

mammadisera ha detto...

veramente bello!! mi ha fatto riflettere tantissimo...

AdeliaElWakil ha detto...

ciao carissima
eccoti tutti i colori del mondo!
un abbraccio
Adelia