lunedì 15 novembre 2010

Il libro

Ho deciso di parlare ancora una volta del libro, aggiungendo qualche dettaglio.
Splendide recensioni le potete trovare cliccando i link suggeriti nei vecchi post del 13 settembre, 4 e 30 ottobre.

Le vicende narrate coprono un anno abbondante di vita di Ilaria una bambocciona trentenne e più, alle prese con problemi di cuore (Vip e Occhiverdi latitano e la illudono), colleghi (l'odiosa Pini simbolica collega carogna che tutte abbiamo conosciuto), e capelli (no, dai vostri blog mi pare che molte di voi abbiano chiome invidiabili, beate voi!!)
Scenario: una Milano poco trendy e molto vera. Contorno: tanti amici solidalissimi, una famiglia simpatica ma a volte ingombrante.
Risate garantite, speziate agrodolci, finale a sorpresa!
Il libro sta piacendo molto, perchè rappresenta una boccata d'aria fresca dalle fatiche quotidiane, e, soprattutto, perchè risponde alla suprema legge delle letteratura: l'universalità di ciò che viene raccontato.
(Tutti si riconosceranno!)

1 commento:

meli ha detto...

Frizzante come la mia amica!!!