sabato 6 novembre 2010

Caffè (s)corretto.

Tra le 10 e le 11 una compatta folla di avventori si posiziona lungo il bancone del Singlebell bar per la consueta pausa caffè. Immancabile il bello di turno, un impiegato che viene sempre con i colleghi. Inizialmente io e Milena non avevamo occhi che per lui: bello e impossibile, sospiravamo preparandogli il caffè, macchiato caldo e come resistere a  fargli il cuoricino di schiuma?
Giorno dopo giorno ci siamo rese conto di un suo atteggiamento sconcertante.
Al momento di pagare il nostro idolo scantona sempre, arretrando di qualche passo dalla linea dei colleghi,
tentando di scomparire. E riuscendo a non pagare!
Insomma l'avrete capito, il classimo "braccino corto" che fa i salti mortali pur di non mettere mano al portafogli.
Chi è tirchio di soldi, lo è anche di sentimenti, di questo ne sono certa.
E così tutto il nostro interesse per il bel cliente si è velocemente dissolto.
Milena si sta esercitando per fare il simbolo delle'euro al posto del cuore, mentre io vi posto i miei commenti.
Dubitate sempre dell'uomo che al primo appuntamento a cena, non ve la paga.
Anzi scappate a gambe levate!
Tenterà di camuffare un'insana avarizia con una voglia di parità.
Ma la parità dei sessi non c'entra nulla. (A parte che non mi pare l'abbiamo ottenuta...)
Le donne vogliono ancora essere trattate da principesse, apprezzano la galanteria, e i gesti come
Qui scatta la mia lista:
- tenere aperta la portiera dell'auto
- offrire offrire offrire
- pagare pagare pagare
- inviare mazzi di fiori senza doversi far perdonare nulla
- interessarsi al nostro micro raffreddore, soccorrendoci con pronti fazzoletti di carta
- amarci amarci amarci sopra ogni cosa!
Un uomo che si finge invisibile in prossimità di ogni cassa è capace di tutto, pur di sottrarsi a responsabilità ed oneri morali ben più impegnativi di un caffè!

3 commenti:

Manu ha detto...

Hai proprio ragione!!! A noi donne piacerebbe molto essere trattate come principesse.. ma sai.. sono convinta che gli uomini d'oggi siano diventati troppo "comodi"..
Alla tua lista a me piacerebbe anche aggiungere..
- dire un "Ti amo" sincero e senza "occasione" senza darlo per scontato!!!
- riempirci di coccole.. o se non proprio riempirci.. darci qualche bell'abbraccio stretto.. che spesso ne abbiamo proprio bisogno!!!
Per quanto riguarda i "braccini corti".. uomini tristissimi.. ho sempre cercato di evitarli come la peste!!!

Tiziana ha detto...

concordo! un'altra razza tremenda è quella dei narcisisti. anche quando fanno qualcosa (apparentemente) per te è perchè vogliono l'applauso.
Tiziana

Ilaria Pedra ha detto...

Narcisi e tirchioni...lontani dalle single con grinta.
Arriveranno altri ritrattini di uomini poco frequentabili, sono già programmati.
Bacioni siete molto care.
Ilaria