lunedì 10 settembre 2012

Cose di casa: è di nuovo lunedì!

Credo che le incombenze domestiche affliggano un po' tutti. Una gestione accurata della casa, diciamo pulizia, approvvigionamenti, lavo-stiro (senza considerare la manutenzione straordinaria) porta via tempo, è innegabile. Tolto chi ha una domestica, scelta di cui ho già parlato - noi preferiamo destinare la cifra ad altri
progetti, ognuno ha trovato, o cerca di trovare, il miglior modo per uscire vivo dagli affanni. Penso che la classica frase "dare una mano" sottointeso da parte del marito/compagno sia un insulto laddove si lavora a tempo pieno entrambi. Diverso il discorso per le donne impiegate fuori casa a mezza giornata, o casalinghe. Anche se queste decisioni di solito sono prese per seguire meglio i figli, temo che spesso non si ottenga questo risultato, e ci  si riduca ad avere un entrata inferiore a fronte di maggior tempo buttato un po' dalla finestra. (Forse questa visione è un po' politically scorretta, ma ho le mie buone ragioni!) 
Prologo lungo eh. Insomma noi domenica eravamo a casa. Con l'unica idea di uscire sul tardi per andare alla mini festa del PD (so' di sinistra se ancora non fosse chiaro!) dove una buona conoscente (ho deciso di usare questo termine perchè "amica" è spesso abusato con conseguenti casini e delusioni evitabili se si colocasse il rapporto su un livello più basso) sarebbe stata al bar, per cui aperitivo-chiacchiere-saluti-2 passi. Bon. 
Come riempire il pomeriggio, senza strafarsi di web?
Ho pulito i vetri della cucina e lavato le relative tende. In programma da tempo il classico giro vetri-tende di settembre. Mi sono detta: faccio la cucina, ha il balcone per cui la porta grande. Che è sempre un inizio. Tutti no, tutti dai no, settembre mica finisce domani. Di sicuro ci sarà rimasto qualche alone. Ebbe' non mi pare un problema serio. Non è mai morto nessuno per un alone. Avete mai letto su un giornale: "stroncata da alone, lascia prematuramente tre figli." Oppure "L'alone del bagno miete una nuova vittima, fermate il serial killer!"? Io no, e presumo manco voi. Per non dire che davanti ci sono le tende, no? Tutto risulta un po' offuscato. 
Altra cosa. Ma voi l'acqua la comprate a caso o a gusto o seguendo le offerte? Cioè voi li prendete in considerazione le analisi chimiche? Perchè vedete l'altro giorno ho preso un cestello al Lidl. Ogni bottiglia da un L. e mezzo costa 14 cent. Poco direi. Marca sconosciuta però. La Boario costa 30. Ma il sodio nella Boario è 0.5 in quella del Lidl 1.6. E' importante, ma di un importanza vitale intendo?  Conoscete i parametri giusti che non devono essere superati, pena non so cosa, tipo che tra 10 anni mi viene un blocco renale?
Perchè se di aloni non è mai morto nessuno, magari di sodio sì.
Attendo lumi.
PS. Poi la festa è risultata essere parecchio disorganizzata, abbiamo ritenuto che fosse il vero specchio del partito stesso, però è venuta con noi anche un'amica, ed è stata una serata piacevole con l'atmofera di fine estate ancora in maniche corte e salamella!

25 commenti:

Gioia ha detto...

Io di solito l'acqua la scelgo in base al residuo fisso. Dev'essere più basso possibile. Io uso la brocca filtrante, ma quando compro l'acqua prendo la Sant'anna che è la più leggera. Per quanto riguarda il sodio non so

Adriana Riccomagno ha detto...

Ah, ah, che post divertente! Delle diverse marche di acqua discutevo proprio ieri con mio marito. La nostra idea è di mediare fra gusto e minerali. Ad esempio per me la Ferrarelle è imbevibile sia per il gusto che "sa" proprio di minerali, sia per la frizzantezza loffa, che mi sa di acqua sgasata. Però ad esempio le acque troppo leggere e demineralizzate come la Vitasnella non mi dissetano...

AdeliaElWakil ha detto...

io bevo l'acqua del rubinetto..

p.s. perfido di una aut.op.
da quando il PD è sinistra?

Hasta siempre

Adelia

Clara ha detto...

Anche io bevo solo acqua del rubinetto, anywhere. Ormai anche in India :-)

quoto Adelia per il PD :-))))
Hasta siempre incluso ;-)

Robin ha detto...

Io scelgo l'acqua in base al prezzo, facendo impazzire il mio compagno perchè sono capace di spulciare tutta la corsia prima di scegliere ^^'
Però in effetti la quantità di sodio dovrei guardarla, più che altro per via della ritenzione idrica

La Donna della Domenica ha detto...

quoto Gioia. Anche io guardo il residuo fisso (vero per la Sant'Anna. Mio marito DEVE bere quella).
Io bevo di tutto; mi piace tanto la San Pellegrino. Potendo scegliere preferisco però la birra).

quoto Adelia sul PD

PS: ho fatto la tesserina per l'acqua al distributore. Oramai dalle mie parti nascono come funghi.

PSS: molto molto bello Romanzo Rosa.

chiara.bc ha detto...

Per domenica 23 hai in programma di pulire le scale o saresti libera per venire al meeting veneto ASI?
Siamo a Sommacampagna... :-)

La Donna della Domenica ha detto...

Dimenticavo... quoto Adriana sulla frizzantezza loffa!

leparoleverranno ha detto...

Anche noi beviamo l'acqua del rubinetto.
Per la casa, seguo la filosofia di mia madre: appena sono andata a vivere da sola ero in panico perché non facevo in tempo a finire di pulire che dovevo ricominciare. Lei mi disse "Imparerai a non vedere..."
Ho imparato in frettissima! Mai morto nessuno per un po' di polvere!

Sadilla ha detto...

Ciao cara
anche per noi domenica casalinga.... anche se sono stata licenziata, ed ora ho molto più tempo mi sembra sempre di non avere abbastanza tempo per la casa!!! =)
L'acqua?? capitolo doloroso per chi come me soffre di calcoli almeno 2 volte l'anno... e li espello e si riformano, e li bombardo e si riformano... la dott che mi segue mi ha detto. "bevi qualsiasi acqua ma cambia spesso marca" che dire... poi ogniuno fa le sue scelte! ;)
ti abbraccio
Sadi

AdeliaElWakil ha detto...

mi sa che bersani mi verrà a prendere a casa..
:o)

ClaudiaC ha detto...

fra un po' cado dalla sedia dal ridere su "stroncata da un alone".....se penso a casa mia altro che aloni!!!! ma a noi piace così (e per forza....!)

l'acqua? noi compriamo in vacanza in Francia la Evian, poi teniamo le bottiglie e durante l'anno acqua della fonte di Castel S.Pietro...

e .... mooooooolto in ritardo ma non per questo con meno affetto, tantissimi augurissimi per i vostri anniversari!!!! i confetti sono stati un'idea meravigliosa!
supersmack

ClaudiaC
p.s. dimenticavo......ahimè il prossimo w.e. sarò al mare...niente Brisighella....ma col pensiero ci sarò! ri-smack

Speranza ha detto...

Noi usiamo la caraffa filtrante, qualche volta compro una buona acqua, tipo sangemini, che costa un'occhio, anzi due. Ma se devo bere per forza che almeno sia buona buona. Per chi la compra sempre, l'ideale è cambiare spesso, a meno che non si abbiano esigenze particolari.
Se non fanno le primarie, non metto piede nel seggio. Già l'ho fatto quando alle provinciali osarono candidare come presidente uno che era sotto processo, ed a dire che era candidato come consigliere uno del mio paese. Alla fine ha vinto il pd, questo è stato presidente della provincia fino allo scorso anno e poi si è dovuto dimettere perché è stato condannato. La questione morale vale solo per gli altri? Anche io mi reputo non di destra e ho votato pd, ma proprio per questo li prenderei a calci ogni giorno a tutti quanti. Non sanno che non li tolleriamo più? quelli che ho votato più degli altri!!! Scusa il pippone ma tocchi un tasto dolentissimo!

frida ha detto...

le pulizie di casa mi annoiano molto e in più siamo tutti e due disordinati quindi ti lascio immaginare on che fatica portiamo avanti una casa presentabile!
L'acqua beviamo quella del rubinetto.

PdC ha detto...

Odio i lavori domestici! Perciò per non perderci il we faccio un po' al dì, coinvolgendo PdC che è un maschio gggggiovane e molto collaborativo.

Bevo l'acqua del rubinetto, mi porto anche l'acqua di casa in ufficio, che quella delle macchinette è un furto.

MondoLili ha detto...

Anche io bevo la famosa acqua del sindaco, ma se devo acquistare dell'acqua naturale mi hanno insegnato a guardare il residuo fisso... più basso è e teoricamente dovrebbe essere più leggera...

Cristina C. ha detto...

Tralascio il discorso pulizie. Dovrei scrivere un libro... la mia scelta ha intime radici psicologiche e poi la scrittrice sei tu. Invece noi a casa beviamo acqua dal rubinetto da anni. Si la caraffa a volte è un po' incrostata ma se verifico il residuo secco su certe acque minerali mi vengono i brividi. Da me la usano anche all'asilo nido. Quindi le mie figlie se la bevono da un sacco di tempo!

Marzia ha detto...

Se gli aloni uccidessero qui saremmo tutti defunti :)
Anch'io negli ultimi due anni ho scelto di occuparmi dei mestieri, quindi bado alla sostanza e poco alla forma almeno la maggior parte delle volte!
Per l'acqua guardo il residuo fisso ma di solito beviamo acqua del rubinetto filtrata.

Libby ha detto...

Un tempo ero drogata di Goccia di Carnia, non riuscivo a bere null'altro. Proprio io, che per tutta la vita ho bevuto acqua del rubinetto!!!
Poi ho fatto due conti e mi sono resa conto (ripetizione, chiedo venia) che buttavo soldi per una cosa che già pagavo, l'acqua del rubinetto. Si perchè da noi l'acqua è molto buona, quindi, perchè prendere quella in bottiglia? Con grande sforzo ho smesso di bere Goccia di Carnia (minor residuo fisso rispetto ad altre marche, ma non so bene cosa significhi e che effetti possa avere) e mi sono data alla canna, quella dell'acqua dell'acquedotto, non quella del gas, per quella c'è tempo.
Ciao cara.

Simona pegliese ha detto...

Neppure io mi lascio abbattere da un alone, anche perché adesso sono l'ultimo dei miei problemi riguardo alle pulizie e all'ordine!!!

Io filtro l'acqua del rubinetto...

Simona pegliese ha detto...

PS: potrei dirti che, essendo pure io di sinistra, non vado alla festa del PD!! :-D

Adriana Riccomagno ha detto...

Ho trovato un articolo per te su Donna Moderna: Non tutte le acque sono uguali

barbara inthesky ha detto...

Con l'acqua mi hai mandato in crisi! Qui si potrebbe bere l'acqua del rubinetto, ma è un po' calcarea. Allora prendiamo Ferrarelle per lui che la trova dissetante e Sant'Anna per me :) così posso usarla nel caffé solubile per raffreddarlo (detto anche "caffé fasullo" da una mia amica) e purtuttavia ogni tanto per sbaglio ci metto la Ferrarelle e sale su una schiumetta inquietante.
Comunque la Sant'Anna ha 1,2 mg/l di sodio, che non è poco! Allora perché dicono che sia leggera? Oddio! Qualcuno ci illumini.
A mia madre, che ha problemi renali (sabbia e calcoli enormi - non si fa mancare nulla), han sempre consigliato Fiuggi e Sangemini, ma ormai sono quasi introvabili, forse anche per via del prezzo proibitivo.

Anche con i vetri mi hai mandata in crisi, perché dopo il passaggio dell'imbianchino ho fatto poco e dovrei/vorrei completare le pulizie generali, ma manca la motivazione e prestissimo me ne mancherà anche il tempo... inoltre dovrebbero venire a fare un lavoro per il quale dovranno trivellare il muro della cucina e allora mi dico: "a che pro pulire i vetri?" :)

Non abitando in città, posso permettermelo ;) nessuno, o quasi, guarda i miei vetri (o almeno spero :) senò peggio per lui/lei)

Qui le feste di partito ormai hanno lasciato il posto alle sagre mangerecce, tante e variegate: specchio dei tempi, davvero!

missSunshine ha detto...

Oi Sandra, complimenti per la tua nuova veste!! mi piace!!! :-) Allora per le pulizie di casa io non faccio testo... sono maniaca, anche se poi stando fuori tutto il giorno riesco a fare poco durante la settimana e così il sabato mio marito scappa via perché dice che sono un caterpillar!! :-) Per quanto riguarda l'acqua, uso la caraffa filtrante perché dove abito io quella del rubinetto non è proprio il massimo, oltre ad essere estremamente calcarea!!
Anch'io ideologicamente di sinistra ma ora più che mai in cerca di un partito che la rappresenti!che tristezza!!
Ti abbraccio tesoruccio!

Lisa ha detto...

Anche noi acqua del sindaco...per cui non sono esperta di acqua in bottiglia, al massimo ogni tanto compro l'acqua Panna per quando piove troppo e magari l'acqua del sindaco non è buonissima...io cerco di non scostare le tende così non vedo lo sporco alle finestre, anche perchè quando le pulisco poi viene sempre un temporale!