domenica 27 maggio 2012

Bologna bella lì!

Scrivo di oggi, lo faccio di getto alla solita maniera come viene viene.
Per le foto un po' di pazienza.
E' stata una splendida giornata di sole, cielo blu e case rosse. Bologna la rossa, ho ancora il dubbio se sia per il colore delle case, o per l'idealogia politica. Bologna che è sempre stata il crocevia dei miei viaggi in treno verso la Romagna per vent'anni, da Milano ci volevano quasi 2 ore e mezza, scompartimenti da 8 posti, e dopo Bologna si iniziava a sentire il profumo di mare, forse solo nella mia testa.
Bologna della strage, lo squarcio nel muro e nel paese.
Bologna di oggi.
300 km all'ora e non sentirli. Un artista di strada che mi incanta e gli stringo la mano. Tortellini e lasagna. Tanti passi, mal di piedi. Noi: io e mio marito, ciarlieri, silenziosi, io scrivo con la mente, lui fotografa. Piazza Nettuno e i giochi  in legno di una volta. Piazza Grande che poi è Piazza Maggiore. Le due torri. Il palazzo del Podestà eccezionalmente aperto con un delizioso mercatino equosolidale. Una sposa col cappello nero. Clara e Owl ormai non sono più blog incontri, ma incontri e basta. Una simpaticissima libraia complice. Una presentazione inaspettata con l'autore accaldato, ma non può togliersi il maglioncino perché sotto indossa solo una canottiera, allora ci si trasferisce all'aperto e succede di tutto, ma proprio di tutto. Il romanzo di Clara con la sua voce; la guardo di traverso e passo tutto il tempo ad invidiarle il nasino. Gli abitini di Clara, non l'ho mai vista coi pantaloni. Devo imparare anch'io a viaggiare coi vestitini. Il marito di Clara che tanto lo conoscevo già. La gente che ascolta  e ancora una volta ho la conferma che a star in mezzo ai libri, difficilmente ti trovi male. I discorsi di Owl cicerona, in un'altra vita eravamo sorelle, per cui la capisco benissimo. L'accento bolognese, ah se mi piace! Il terremoto: quando la vita trema e tu rimani fermo, aggrappandoti a cartezze che non hai più. Gli abbracci, i ritorni, i progetti, la vita. Stanca ma felice: la solita frase dei temi da bambina.

15 commenti:

incasadisilvia ha detto...

Il tuo tema di stasera è bellissimo!
Un bacione...
Silvia

Rita ha detto...

ma fammi capire... eri a bologna????????????????????????????????????
e non me lo dici!
magari ci si trovava in stazione per un saluto al volo da treno a treno :)

Arianna ha detto...

Sento l'atmosfera di Bologna trasparire dalle tue parole!
Ci andrò anch'io tra non molto per un'occasione speciale!
Ciaoooo

Speranza ha detto...

Che bella giornata!
(altra frase da tema delle elementari)

PRxT ha detto...

Già, bella Bologna!
Bellissima.

E belli voi due che l'attraversate portandovi addosso le vostre vite, e il vostro modo di guardarla e 'respirarla'...

Per me, week-end di lavoro... Altrimenti un saltello a Bologna l'avrei fatto più che volentieri per incontrarti!! Kisses, magari un'altra volta....

Libby ha detto...

Prima o poi andrò anche io a Bologna, ho un paio di amiche da incontrare. Che Bologna è vicina, non è fuori mano, però non si ha mai il tempo di andare. Buona settimana cara amica.

ClaudiaC ha detto...

Che bella descrizione che hai fatto! ma non c'erano dubbi su questo...sei scrittrice mica per niente eh!

Mi dispiace non essere riuscita ad arrivare in tempo in stazione, ma ... ci saranno altre occasioni, dai!

kisskiss
ClaudiaC

Nora* ha detto...

Ci ho vissuto 6 anni. Bologna non si dimentica.

Deb ha detto...

Bologna è una città magica, un po' come te. Avrei tanto voluto esserci, posso immaginarvi passeggiare, sorridere complici,con gli occhi pieni di meraviglia. E poi gli incontri sono aria buona!!! Ti abbraccio, buona settimana.

Clara ha detto...

Nasino, vestitini. Tutti questi diminutivi mi vezzeggiano :-) bello, sempre, incontrarti. Incontrarvi. Buona settimana

Adriana Riccomagno ha detto...

Sono spesso a Bologna, e più ci vado, più la adoro. (anche se sabato scorso ci ho preso il terremoto)

Owl ha detto...

Ho il groppo. E anche un po' di lacrime, di quelle belle però :-)

Maraptica ha detto...

Bologna ha un pezzo del mio cuore, unica per i suoi vicoli dove ho adorato perdermi tutti i mesi... fino a sentirla mia :)

Maraptica ha detto...

Bologna ha un pezzo del mio cuore, unica per i suoi vicoli dove ho adorato perdermi tutti i mesi... fino a sentirla mia :)

frida ha detto...

bello bello bello questo post! e poi mi manca bologna....
un bacione!

P.S. allora è vero che Clara ha quel bel nasino che si intravede nella foto del libro :)