giovedì 8 dicembre 2011

Natale a turni

Perché ogni pranzo festeggiante che si rispetti termina sempre con un brindisi, ma per giungere alla fine del pranzo (o della cena) quanta fatica! Sono tra quelli, e sono molti, che hanno optato per la comoda soluzione di trascorrere il Natale un anno coi genitori miei e l'altro con quelli del marito. Più facile per chi festeggia con il cenone del 24 e il pranzo del 25, da noi non si usa per cui il pranzo è uno e uno solo!
Sono al quinto Natale da sposata, ecco come sono andati i Natali precedenti:

- 2007 dai suoceri (bisognava pur cominciare da qualcuno)
- 2008 da suocera, purtroppo nel frattempo è morto mio suocero per cui al primo Natale da vedova era triste lasciarla sola con il figlio non sposato (giustissimo non sto dicendo nulla!)
- 2009 dai miei
- 2010 toccava mia suocera ma ha deciso di andarsene in viaggio, per cui dai miei con mio cognato che altrimenti sarebbe stato solo
- 2011 ?? Se il turno è stato sfalzato, non per malattia, bensì per diletto del turnista, l'anno seguente che si fa?

Si recupera il turno, o si continua come se niente fosse, rispettando il fatto che il 2011 tocca ai miei?

L'opzione tutti da Ilaria (proposta lo scorso anno) che ha la sala più grande, quest'anno non la prendo in considerazione, visto che mi sono sentita dire "e per il mangiare come facciamo?" Come se da me vigesse il digiuno perenne o l'Happy Meal di McDonald. Magari l'anno prossimo, ma quest'anno stravolta come sono non mi pare il caso, per sentire certe affermazioni riguardo la mia cucina.
(Poi i miei ospiti di solito leccano anche i coperchi, non solo le pentole, ma amen)

E voi come siete messi coi turni?
(Chissà perché ho l'impressione che questo post sarà commentatissimo!)


(Il fantasma del natale presente by Ilaria)

Stay tuned la trilogia Dickensiana reinterpretata da me ovviamente continua col Natale futuro

18 commenti:

ely ha detto...

Allora, io ho il problema che la mia mamma è in Toscana, mia suocera a Roma ed io abito in Abruzzo, i primi anni da sposata festeggiavo la vigilia da mia suocera, poi la mattina si partiva per il pranzo dai miei, e non scontentavo nessuno, ma adesso, con i bimbi non ho voglia, quindi un anno uno e un anno l'altro, ma sia io che mio marito ci siamo un pò stufati, quest'anno noi stiamo a casa nostra con i bimbi, chi ci vuole è ben accetto (siamo consapevoli che lo passeremo noi quattro soli!!!)Ciao e buona serata Elisa

Anna ha detto...

ho appena ricevuto telefonata temuta da zia del marito, la zia temutissima e pettegola, e mi sa che l'ha capito che mi sta un pò sulle scatole: invito per il 26 dicembre. Motivo: sono troppi anni che non facciamo le feste insieme. Ed io che normalmente non rispondo al telefono e lascio che lo faccia lui, sono rimasta fregata stavolta e incastrata. Saremo 35 persone!zii, suoceri, cognat, fidanzata di cognato, cugini, nipotini, bimbi in arrivo, perchè anche quelli non ci facciamo mancare, e dovremo pure sorridere con l'aria di quelli che va tutto bene eh, siamo tanto tanto contenti per tutti i vostri pargoli. Il natale invece è dai miei. La tradizione vuole che la vigilia si faccia dai miei, ma poi il pranzo del 25 pure, che la casa è grande, i miei fratelli tanti, e non ci si sposta per pochi metri a casa nostra: e per la cronaca, anche io ho il sospetto che sia per una questione di cucina! I suoceri poi, manco a parlarne. Con noi sia il 24 che il 25, mai una volta invitati...lasciamo stare va! Annina in versione acidella.

Cristina C. ha detto...

OOhhhhhhhhhhhhh bell'argomento!! Da quando ho questo marito cerco anch'io più o meno di fare dei turni. Adesso non sto qui a elencare gli ultimi... aspetta... 8 Natali mi pare. Però quest'anno non abbiamo avuto dubbi: tutte noi tre sorelle a casa di mia mamma perchè sarà l'ultimo Natale in quella casa dopo oltre 30 anni. A febbraio si trasferisce vicino a me (.......). Quindi c'è bisogno di salutare queste 4 mura che ci hanno visto non nascere ma crescere. Però ho anche i suoceri perchè mio cognato che abita in un'altra città e si vede pochissimo ha pensato di fare qui la vigilia (che da noi NON si festeggia) per poi tornarsene a casa sua dai suoi suoceri per il giorno di Natale. Ora: mi porto dietro i suoceri... e non ci sarebbero problemi, o pretendo che sia una cosa familiarmente ristretta??? E quando le mie sorelle dicono "ognuna fa una cosa" avrò mai il coraggio di dire "io porto le bibite??" ;)

destinazioneestero ha detto...

Che ti devo dire? Quando ci ritroviamo con la famiglia di mio marito di solito mia cognata si impossessa della cucina come se solo lei sapesse cucinare... Pensare che io non sarò una cuoca provetta, ma ho spesso ospiti a cena, a volte anche una ventina! Lei invece cucina sempre e solo per la famiglia e le stesse identiche cose...
Anche noi comunque cerchiamo di alternare con i festeggiamenti dai miei e dai suoi. Quest'anno però il Natale lo passeremo da soli.

Rita ha detto...

Siccome sarebbe un casino da spiegare visto che mia mamma e mio fratello vivono a messina (1200 km), mia sorella a roma (600), mia suocera a montebelluna (50)... e poi ci sono i turni quelli di lavoro... io non conosco i festivi del calendario (i festivi per noi sono i nostri... e spesso non coincidono!)... e le ferie programmate... se quest'anno vai in ferie a natale il prossimo anno a capodanno e tra 2 anni stai qui a lavorare e ti spetta solo il riposo o il 25 o giorno 1... quindi i turni li detta il lavoro...
dicevo visto tutto questo non commento (ops l'ho fatto!!! :P) e faccio come viene... non mi stresso e nessuno dice nulla ;)

ps. quest'anno siamo qui a casa perchè mio marito lavora dal 27 al 31... quindi suocera... e se ha le ferie dall'1 niente messina... spero milano :)

mafalda1980 ha detto...

Davvero un bell'argomento!
I miei suoceri -non si sa bene perché- non possono vedere i miei genitori. I rapporti sono freddini, nell'ultimo anno si sono visti solo al compleanno della Purulla (a casa nostra)...
Quest'anno Natale separati, noi andremo dai miei e i miei suoceri andranno dai miei cognati (che abitano sopra di loro e hanno un bimbo coetaneo della Purulla).
Come al solito mio marito viene trattato come il figlio di serie B, pazienza...

Mary ha detto...

Bè il mio Natale è molto semplice ,mi sono risposata l'anno scorso dopo un divorzio, i genitori di mio marito sono mancati quando lui era piccolo ,io non ho più il papà e la mia mamma vive in Sardegna ,paese mio di origini,da mè non ci sono turni quindi,tranne quello di mia figlia che imancabilmente per il 24 sera viene sempre da mè,e non vuole storie per lei non è Natale senza la mia presenza,e io ne sono felice,poi ogni anno c'è sempre qualcosa di nuovo........ti confesso che mi piacerebbe la tavola piena di parenti ,ma dal momento che non ci si vede per tutto l'anno ,non vedo perchè proprio a Natale si debba fingere ,quindi preferisco la tavola semi vuota ma con persone sincere.... Baci Mary

Paola ha detto...

Per me è un disastro!
L'anno scorso mi ricordo benissimo che ho litigato con mia sorella per dove andare a festeggiare il Natale, se da lei o da mia suocera. Allora me lo sono segnata sul cellulare: "Anni pari da mia sorella, anni dispari da chi si vuole".
Peccato che, anche quest'anno (dispari) mia sorella mi abbia invitato al pranzo di Natale.
E, intanto, mia suocera, vedova, fa il Natale da sola con il fratello single di mio marito e qualche cugino (sempre di mio marito).

EligR@pHix ha detto...

Per me quest'anno le cose vanno diversamente, niente più discussioni per decidere se andare dai miei o dalla famiglia di mia suocera, quest'anno vengono tutti da me, ma il prezzo da pagare è alto, dialisi manuale da fare a casa per mio marito con intervalli di poche ore tra uno scambio e l'altro, non era possibile per noi spostarci a casa di qualcun altro.

Robin ha detto...

A parte il fatto che sei stata molto carina ad offrirti di invitare TUTTI a casa tua (io me ne guiardo bene ^^' ma se l'avessi fatto credo che avrebbero accettato senza esitazione) complimenti per la disponibilità, altro che commenti sulla cucina! O_o
Dicevo, a parte questo, io sono fortunata perchè festeggio con la mia famiglia la vigilia (momento per noi più importante, con scambio di regali) e il pranzo di Natale dai genitori di Mr Owl (che per loro è il cuore della festa, con scambio di regali ecc.). Poi ovviamente il pomeriggio del 25 corro di nuovo dalla mia famiglia e ci rimango fino a sera ;)
Comunque così abbiamo trovato un equilibrio che funziona: stiamo con entrambe le famiglie proprio nel momento più festeggiato :)
ti confesso però che il primo anno in cui ho dovuto rinunciare alla mia 3 giorni di festeggiamento a casa pettirosso mi è venuto da piangere...

le Fate del feltro ha detto...

ci sarebbbe da scrivere un tema quì.........questa volta passo!

bacioni ;-)

Angela ha detto...

Ahahah!!! Argomento fantastico! :-)
Dunque...Antonio e i suoi vanno in Calabria dal resto del parentado per Natale, quindi finora (da fidanzati) l'abbiamo fatto separati e io lo passavo con mia mamma e mio fratello. Tranne l'anno scorso che sono andata giù anch'io..ed è stato un discreto tour de force visto che lì non esiste solo vigilia e Natale e Santo Stefano, ma a momenti si contendono la tua presenza anche per la colazione!!!! Quest'anno resto qui con la mia famiglia anche perchè è l'ultimo Natale da non sposata..poi dall'anno prossimo credo che inizierà la turnazione....finchè reggiamo!! :-P
Io ho già buttato lì che magari potremmo passare a festeggiare tutti insieme (con scambio di regali ecc) il giorno di S. Lucia (a Bergamo i doni li porta lei!), vedremo se la proposta passerà!
E comunque mi piacerebbe fare un natale con i miei e i suoi tutti nella nostra futura casa, vedremo se si realizzerà mai!
Grazie per lo spunto e un abbraccio!!!

Owl ha detto...

Io amo e odio il natale insieme.
Il discorso è complesso, forse per mail?
Ci sono momenti che spero passi solo in fretta senza lasciar troppi danni. Il problema sono proprio le famiglie, mia e sua. E' un gran casino...

Un bacio grande (mi sono rifatta e ho letto i post persi)

pinkmommy ha detto...

per noi è il terzo natale insieme, il primo siamo stati dai miei, l'anno scorso tutti insieme da noi, e quest'anno...noi andiamo di nuovo dai miei, e se mia suocera non va da nessuna delle due sorelle, viene con noi!

tri mamma ha detto...

Per fortuna eri in pausa frollinosa!!! Non so da quanto tempo sto leggendo tutti gli arretrati :P! Bellissimo il post sulla carrellata di ricordi, perchè bellissimi i ricordi. Ti auguro di riuscire a portare a termine le cose importanti nel 2012 ma riuguardo i post sulla letteratura, meglio non commentare, sono una frana e uso la biblioteca comunale. Mi sono scompisciata dal ridere sul bimbo ikea montato male e mi sono ripromessa di usarla quando qualcuno mi chiederà quando faccio il IV (capita anche questo!) e dove caspita sta quel super negozio di Milano? Di certo non esisteva quando avevo le mie 2 ore di pausa da spendere al freddo e al gelo per via Torino. Altro?
Per Natale sto a casa mia, la mattina si aprono i regali e nel pomeriggio ci si deve giocare. Se vogliono salgono i suoceri, qualche volta scendiamo noi! Da mia mamma ci si trova a S.Stefano con tutti i fratelli e nipoti. Prima ci pranzavamo anche, ma adesso non ci stiamo più e ci si trova solo per il panettone e lo scambio degli auguri. E'sempre una gran caciara!!!
Aspetto il post sul Natale Futuro che mi incuriosisce molto. Se mio marito mi avesse detto che l'anno successivo avrei avuto un bel paio di corna, non so come l'avrei presa!!! Un abbraccio forte. ciao.

chiara.bc ha detto...

Troppo lungo per un commento qui, anche perchè la faccenda (che inizialmente avevo ben gestito con i turni) mi ha causato diversi rimorsi quando ALTRI hanno imposto le loro pretese... e purtroppo ci sono cose che non si recuperano più.
Per cui il Natale scorso (e sarà così anche quest'anno... e per gli anni a venire) non cedo a nessuno, ma io faccio Natale a casa mia, e chi vuole si aggrega!

Alessandra ha detto...

...bene bene, se pur in ritardo eccomi e devo dire che mai come su questo argomento vedo che mal comune è mezzo gaudio...sono sette natali da quando sono sposata ed il primo tranquillo (..vale a dire senza liti, scenate isteriche e logistica da risiko...)è stato quello passato: io ed il mariTopo, soli, a Madrid!!!
Infatti, quest'anno bissiamo e ce ne andiamo a Barcellona....e che peste colga i parenti tutti, ma solo durante le festività, perchè li adoro, vi giuro, li adooooro sempre...tranne che a Natale!!!

RobbyRoby ha detto...

Ciao
per me pranzo a casa. Io, mio marito e la mia cagnolona....poi alle 14 devo andare a lavorare.