domenica 18 dicembre 2011

Vigilia in anticipo

Vorrei scrivere qualcosa.
Ma è proprio tempo d'avvento in casa nostra, per cui rifuggo il Natale Commerciale, e non sono minimamente coinvolta. Dapprima pensavo fosse un male non sentire il Natale, ma ora ritengo che possa  essere un buon modo di vivere il periodo, considerato che per molti il Natale è solo affollare i centri commerciali e lamentarsi, evitare tutto ciò è fantastico.
Abito vicino ad un centro commerciale di medie dimensioni, all'interno c'è il supermercato Coop ed è il luogo principale per i miei approvvigionamenti. Oggi sono scesa, perchè c'è anche un parrucchiere e volevo farmi una piega dritta e veloce. Ho visto prezzi assurdi, (10 euro per uno specchietto da borsetta sul quale si può far incidere il nome) e gente che compra i presentini in serie. Io credo che si potrebbero fare anche scelte coraggiose a volte. Perchè se uno deve fare 10 regalini a 7 euro cad...be' capite che i soldi vanno via in fretta e spesso si tratta di 10 oggettini anche poco pensati. Perchè la gente non si rivolge agli artigiani, alle blogger creative, o sbircia nei blog alla ricerca di idee geniali, come questa?

http://stecreazioni.blogspot.com/2010/12/ancora-vasetti-ma-non-solo-di-sali.html

Io non sopporto più la scatteria del dono, con la scusa che non ci siano soldi, né tempo.
Allora caspita aboliamoli 'sti regali. Se devono essere conditi con una serie di litanie lagnose, invece che da amore che senso hanno? Io ho comprato (per me) dei tartufini cioccolatosi ottimi, al Garabombo, 3,90 euro una discreta scatola, che potrebbe essere decorata con soggetti natalizi e diventare un simpatico pensiero. Si possono conservare le carte regalo utilizzando la parte non stroppicciata, e divertirsi (magari coi bimbi, invece di piazzarli davanti ad un DVD) a ritagliare i vari pupazzi di neve e Babbi Natale per ricoprire scatole, rendendole nuove. I disegni dei bimbi incorniciati (le cornici "a giorno" nei negozi hobbistici non costano molto) possono essere una bella idea da regalare ai nonni.

Ieri la tata dei mie nipotini li ha accompagnati qua.
All'ingresso ha detto: "ma che bella casaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa!"
E' vero, è splendida, e ricca di gioia, nonché di un bell'albero con poche decorazioni cinesate (che andranno del tutto a sparire, sostituite da hand made, legno, feltro, ninnoli di una volta).
E adesso vado dai Missionari Capuccini per l'ultimissimo regalo, da spedire alla mia amica Suora a Cortona.

Domani è uno dei giorni più importanti della mia vita. E questo è il real post della vigilia.

19 commenti:

Paola ha detto...

Che carino! Bello pensare a un Natale non commerciale, diverso dai soliti e pieno d'amore!

ely ha detto...

Ciao, ormai quando si avvicina il Natale evito i grandi centri commerciali, i vari negozi enormi di giocattoli ect....molte volte la famiglia di mio marito mi considera matta o strana, mentre la mia famiglia ormai è stata contagiata dal mio voler fare i regali con il cuore, quindi la lista dei regali anno per anno si è ridotta. Ma perchè diventare matta per cercare il regalo ad una cognata che tanto non apprezzerà a meno che non sia una cosa super firmata???? Evito, con la scusa che adesso ci sono i bimbi, i regali sono solo per loro!!! A parte la mia gemellina, per lei una mega sciarpona del colore del suo cappotto, con la lana pelosa che adora e che a ogni giro di ferri mi fermavo a pensare a lei con la sciarpona addosso.... Questo secondo me è un regalo perfetto per Natale, fare una cosa pensata e creata solo per lei....con affetto e non con l'obbligo : "Oddio, devo comprare un regalo a mia sorella ma che p....". Questo è il mio pensiero per i regali di Natale, e penso che non sia molto lontano dal tuo!!!! Ciao Elisa

chiara.bc ha detto...

Tutto super incrociato per domani... e poi potrò andare a comprare i "tuoi" strumenti musicali!!!
Baci da chi ti penserà tanto tanto tanto

Owl ha detto...

Incrociatissima. Il link ha davvero delle cose bellissime!

Baci

federica ha detto...

ciao...raramente lascio commenti...ma tu lo meriti....SEI UN MITO per come scrivi e per quello che scrivi!!
Ti ammiro ..mi piaci...BUON NATALE!!

Rita ha detto...

eccomiiiii
per i regali... sai il mio ODIO profondo per chi compra in serie vero? ed ancora di più per chi compra in serie, l'ultimo giorno, in 5 minuti, dicendo alle commesse mi dia 5 di quelli, 6 di quelli senza neanche chiamarli per nome o sapere esattamente di che si tratti!
per i regali artigianali/creativi, che te lo dico a fare? a parte vestitini o giochi per bimbi più o meno grandi, e libri per bimbi, ragazzini e qualche adulto non ho comprato niente!!!
il resto...tutto fatto da me... hand made 100%!!!

per domani... incrocio le dita per te!
un bacio

antonella ha detto...

e allora in bocca la lupo!!!

Clara ha detto...

condivido in pieno, anche noi quest'anno niente regali... ti penso, e ti penserò tanto domani, baci dolci come i cioccolatini tartufosi

pasita ha detto...

domani con te più che mai.
Un abbraccio.
Pa

con il ♥ e le mani ha detto...

Semplicemente: grazie.
Mi piace fare e ricevere regali, ma solo se sono fatti con il cuore, se dentro al pacchetto insieme al regalo piccolo o grande che sia c'è anche l'affetto di chi me lo dona!
Buon lunedì ;-)
Linda

con il ♥ e le mani ha detto...

E in bocca al lupo per questa giornata importante.

Chiara ha detto...

Ti sto già pensandooooo!!!!!! In bocca al lupo! Un abbraccio e forza
Chiara
PS: poi torno per 1 pensiero sul Natale

ILA ha detto...

Sono con te sono con te sono con te sono con te sono con te sono con te sono con te sono con te!
E hai ragione, mille volte meglio i regali del cuore che i regali sciatti del portafoglio!
E grazie grazie grazie per il tuo biglioettino natalizio: sei stata dolcissima... Fammi sapereeee!!!

Silvia ha detto...

Sono d'accordo: meglio un regalo parco fatto con il cuore (e on line si possono trovare davvero tante idee low-low cost, anche per il fai-da-te), che un regalo anche costoso, che però non dimostra il minimo interesse per i gusti di chi lo riceve. Poi odio quelli che si giustificano per averti fatto un regalo di basso valore: ma cos'è un obbligo? Allora il basso valore, oltre che economico, è anche affettivo!
Un bacione.
Silvia

Francesca ha detto...

ho appena iniziato a leggere, ma davvero carino il tuo blog

ciao e sicuramente a presto

Francesca

Chiara ha detto...

Torno per scrivere 2 cose sul discorso reagli. Condivido in pieno il tuo pensiero. Un regalo tanto per fare è un regalo senz'anima, per me. Tant'è che per anni piuttosto che regalare stupidaggini o fare "pensierini" forzati, ho preferito arrivare a mani vuote in alcune occasioni. Quest'anno invece ho voluto sforzarmi e fare dei regali "pensato" apposta per la persona che lo riceverà e possibilmente non superflui o ipercostosi (e non è facile in un "micromondo" in cui ormai abbiamo davvero di tutto e di più). Devo dire la verità: non è stato facile, soprattutto trovare il tempo per pensare, produrre in casa, o andare in giro a negozi (cosa che detesto!) e confezionare. Alla fine non sono soddisfatta proprio di tutto (per un paio di persone mi sa che non riuscirò a concludere niente...), ma mi ha fatto riflettere sul fatto che molto spesso, come dici tu, i doni fatti senza cuore sono proprio sciatti... meglio non farli!

PS: hai visto che mobilitazione per te dai blog?!?! Dai che siamo tutt* con voi!!!

Deb ha detto...

..solo per dirti due cose:
uno dei miei regali speciali di quest'anno per un'amica speciale è il tuo Frollini ed è arrivato oggi!!!
..in bocca al lupo!!!
Abbracci

RobbyRoby ha detto...

Ciao
mi piace questo tuo pensare.
Io sono un po' strana , a volte non penso di fare un regalo, poi vedo una cosa e mi viene in mente a chi posso regalare quella cosa-
Io ammiro molto voi creative.....quante belle cose che fate.
Un regalo fatto col cuore è un grande regalo.

Alessandra ha detto...

Mi aggiungo al coro soprattutto perchè io nonostante tutto sono ancora di quelli che amano fare i regali più che riceverli: mi piace pensare per tempo, cercare di assecondare i gusti e le inclinazioni; preparare i pacchetti con cura, pregustando l'attesa e la gioia di chi scarta e ammonticchiarli sotto l'albero e poi non c'è cosa più divertente che vedere mio marito ogni sera di ritorno da lavoro che va a controllare e gira e rigira e scuote il pacchetto che porta il suo nome implorando di sapere cos'è.
Và però detto, che in tempi di crisi e non, cerco sempre di fare con le mie mani e con il cuore e quindi anche quest'anno ci saranno i vestini fatti a maglia per le cuginette (che non posso ancora mostrare sul blog se no mi beccano), i vassoietti di dolci prelibatezze cucinate con amore per le zie ed i barattolini di marmellate ben infiocchettati per le vicine...la dolcezza del Natale è nell'attesa e nei ricordi..

Vi auguro un dolcissimo Natale!!!