martedì 20 dicembre 2011

The day after the D-Day

Cosa rimane dopo la guerra?
Le macerie nell'anima.
E la ricostruzione per gli uomini di buona volontà.
I post per me, che ho letto, ma non commentato, perchè la mia gratitudine non può essere contenuta in qualche riga.
Voi siete l'onda piena che travolge.
Voi avete raccolto pezzi di me e adesso mi aiutate a ricostruirmi.
Vorrei riuscire ad essere la persona di prima.
Vorrei che non mi fosse successo proprio la settimana di Natale.

29 commenti:

antonella ha detto...

non fare bilanci subito dopo le guerre... sono sempre negativi.... aspetta... aspetta il momento di maggior lucidità.... non ti apparirà tutto più semplice..... non ti sentirai meglio.... ma di sicuro potrai ragionare bene sulle cose.... non travolta dall'emotività del momento!!! un abbraccio grande grande!!!

Owl ha detto...

Cara, mi dipsiace tanto.

ILA ha detto...

....non ho parole, cara...
Ti abbraccio, muta, ma con il cuore che parla al tuo.

Rita ha detto...

non so che scrivere...
per una volta sto zitta...

Robin :D ha detto...

Davanti a certi avvenimenti si rimane muti e impotenti, come me in questo momento.
Un abbraccio!

Clara ha detto...

Rabbia e impotenza. Solo un abbraccio travolgente come un'onda. TVB

Paola ha detto...

Vorrei mandarti un forte abbraccio.. Vorrei prendere tutte queste macerie, poterle abbellire e aiutarti a ricostruire.. Così, guardando il risultato finale, potrai essere orgogliosa anche di quel periodo che ti ha lacerato, ma che ti ha permesso di ricominciare da capo e di vedere ricostruire te stessa più bella di prima.
Un abbraccio forte.
Paola

tri mamma ha detto...

Ho creduto che la giornata limpida di ieri fosse un buon segno!
Non capisco (o forse voglio non capire) se rimane un filo di speranza. un abbraccio.

Chiara ha detto...

Vorrei saperti regalare parole che sollevino il cuore pesante,
parole che scaldano l'anima, che donano luce.
Invece non ci sono parole così potenti.
Ti mando un abbraccio caldo e avvolgente,
con l'augurio che insieme a quello degli altri possa aiutarti a rialzarti in piedi.
Chiara

Cristina ha detto...

.........

Speranza ha detto...

Ti penso e ti ripenso.
Sono molto addolorata per voi.
E' come se fosse successo a noi.
La vostra vicenda è un po' la nostra.
Un fortissimo abbraccio.

Nora ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Nora ha detto...

Tutte noi vorremmo che non fosse mai accaduto. Tutte noi vorremmo poter chiaccherare di ben altro, con te.

Ti abbraccio cara ♥

Cristina C. ha detto...

Dato che non ho parole... ti mando un abbraccio...

chiara.bc ha detto...

Sai quanto ci ho creduto, sai quanto ti ho pensata e incoraggiata a essere ottimista e per questo so che la botta è forte, dolorosissima!
Ora ho tanta rabbia, te l'ho già scritto, ma spero che si possa trasformare in nuova attesa... siete due belle persone, ve lo meritate!

Clara ha detto...

Tesoro, non faccio altro che pensarti...

annaelle ha detto...

Un abbraccio forte forte.

Silvia ha detto...

Un abbraccio. E' da stamattina che ci penso, ma non so che altro dirti.
Silvia

Marica ha detto...

ilaria, ti chiedo umilmente scusa perche' sono rimasta indietro con la tua storia... ma questo post mi fa pensare al peggio :-(
e questo mi fa immensamente triste, perche' non e' giusto, non e' assolutamente giusto!!!!
sono veramente incavolata nera!!

Miss ha detto...

senza parole, lo sai. Ti abbraccio.

thequeenofsoul ha detto...

ti ho pensato tanto, non riesco a credere che sia successo quello che è successo.
mi dispiace, non riesco a scrivere altro.
un abbraccio forte, dal profondo del cuore
queenofsoul

thequeenofsoul ha detto...

ti ho pensato tanto, non riesco a credere che sia successo quello che è successo.
mi dispiace, non riesco a scrivere altro.
un abbraccio forte, dal profondo del cuore

Deb ha detto...

C'è un abbraccio enorme in questa pagina..ti avvolge per intero, ti scalda e prova, in silenzio, a farti sentire meno sola..Io mi aggiungo a quest'abbraccio collettivo.

leparoleverranno ha detto...

Non sai quanto ti ho pensata. Così come ogni tanto penso all'adozione e mi interrogo se sarei in grado di sopportare un rifiuto.
Come ci si rialza dopo questo "schiaffo"?
Un abbraccio, Francesca

Raffaella ha detto...

E' il mio primo commento al tuo blog, scoperto grazie a Nina...mi dispiace veramente tanto...
Ti mando un abbraccio forte forte forte
Raffaella

Nina ha detto...

Lasciati cullare dall'onda, non opporre resistenza. Accogli il dolore. Attendi.
Pezzettino dopo pezzettino ti ricostruirai, ci ricostruiremo.
Quando cambia tutto, tutto cambia.

INSIEME.

Libby ha detto...

Volevo lasciarti un bacione... non so cosa dirti! :-(

Lucy van Pelt ha detto...

Ti abbraccio stretta.

Diana ha detto...

anch'io grazie a Nina ho saputo del vostro dolore... non ho parole... senti solo una briciola di affetto da una silenziosa sconosciuta, che ogni tanto passa da te, legge qualcosa per poi tornare nel suo mondo molto diverso dal vostro, forse più comune, normale, scontato, non lo nascondo più fortunato.... però accetta un sincero gesto di vicinanza.. diana