mercoledì 20 giugno 2012

Tutto appposto alla posta e altri postacci in questo post

Lunedì sera ho trovato in casella la cartolina per il ritiro di una raccomandata. Solite modalità: il giorno seguente dalle 10, quelli successivi  dalle 8. Semplice e indolore. L'ufficio postale è sulla strada per il lavoro, trac parcheggio, trac 8.01 sono lì, ops chiuso. "I soliti ritardatari" penso. Invece no, perchè apprendo da un impiegato che apre la porta ad una collega, che l'orario è dalle  8.25.
Ma nessuno ha pensato di modificare il timbro sulla cartolina, così:
dalle  8.00 dalle  8.30
Protesto gentilmente, e, forse in virtù degli occhi miei tanto belli, l'impiegato mi passa la busta sul marciapiede, fino a che arriva il suo capo e gli fa un mazzo tanto, e viene fuori un parapiglia.
Il caldo dà alla testa, si sa. Mica lo scopriamo ora. E intando domani comincia ufficialmente l'estate, e tra 10 giorni noi saremo in Toscana, la tappa per raggiungere Positano. Che Dio ce la mandi buona, una vacanza senza grattacapi.
Vi scrivo un po' a random sensazioni estive condivisibili.
Odio l'abbigliamento da mare in città, negli uffici poi mi fa proprio orrore.
Odio il surriscaldamento globale grazie allo scriteriato uso di condizionatori e il conseguente gelo nei posti pubblici. Vorrei che mia nonna tagliasse ancora infinite zucchine da friggere in pastella, ma lei la chiamava pastetta. Amo gli aperitivi all'aperto a Milano, basta un tavolino e quattro stuzzichini a fare vacanza. Odio indossare i pantaloni su costrizione, per far crescere i peli in vista della ceretta. Amo circondarmi di libri e pensare a quali infilerò in valigia. Detesto le scadenze in ufficio che non tengono conto di ferie. Mi angoscia il pensiero degli anziani in città, anche se poi non capisco perchè indossino sempre strani gilet lanosi per poi lamentarsi del caldo. Mi aggrappo alla speranza che sarà un'estate meravigliosa (dopo un inverno penoso). Mi ricordo il 21 giugno di un anno fa e chi cazzo se lo scorda più? Amo mio marito con le bermuda rosse e la polo blu (o la polo rossa con le bermuda blu, possiede entrambe) e le scarpe della Pirelli bianche e rosse, che quando le indossa sembra Topolino. Mi piacciono le cene fredde: carpacci, insalatone, salmone, tartarre. Adoro andare in posta, temendo una rogna, e ritirare invece una bustona cicciona che contiene l'ennesimo regalo di una blog amica: sì la raccomandata era un fantasticissimo sottopentola a forma di gufo, da Sara-Mafalda che ringrazio pubblicamente (solo di francobollo ha speso un botto!) Smack!

12 commenti:

mafalda ha detto...

E io sono strafelice che ti sia piaciuto!! :)
Proprio stamani notavo tutta sta gente vestita come fosse in spiaggia... eppure basta poco per essere eleganti anche col caldo!

Rita ha detto...

che odio la tenuta da spiaggia in città...
le infradito battono tutto!
bisognerebbe vietarle!
meno male che sul mio posto di lavoro certi orrori non si vedono.. :))
ti auguro un'estate serena... ve la meritate!

apinaperniciosa ha detto...

A me di solito le raccomandate alla posta non riservano belle sorprese! Ti auguro un'estate bella come la desideri, con una valigia piena di libri belli, qualcuno magari inaspettatamente, uno di quelli che arriva fra le mani per vie traverse e leggi quasi per forza d'inerzia per scoprire poi che ti era capitata una piccola perla!

El_Gae ha detto...

Bellissimo post. Odora d'estate.

Robin :D ha detto...

Buone vacanze! :-*

le Fate del feltro ha detto...

innanzitutto...ciao ilaria!!! siamo ancora vive!! evviva!!
latitanti nella blogsfera (o blogosfera?) ma vive e vegete.
sono venuta a curiosare come stai e apprendo che anche tu hai avuto magagne con la posta..io ho spedito una raccomandata ed è stata consegnata rapidamente 2 giorni dopo.. si, ma a casa mia! l'impiegato ha sbagliato a mettere l'etichetta..va beh.
ti auguro di trascorrere una bella vacanza :)
io odio entrare nei supermercati e congelare per l'aria condizionata a mille, uscire e boccheggiare più di prima per l'afa. odio depilarmi,ma non posso andare in giro come una scimmia. adoro camminare in montagna e godere dello splendido paesaggio :) e magari avvistare qualche animale da fotografare!
ciao cara, buona estate!

le Fate del feltro ha detto...

sono paola :)
mi dimentico sempre di firmare

leparoleverranno ha detto...

Passo l'inverno a patire e il freddo e adesso che è estate, ancora più freddo, con la maglia in ufficio! Non ha proprio senso...
Anch'io ho ricevuto una raccomandata ieri: Agenzia delle Entrate... maledette dichiarazioni dei redditi!
Le mie vacanze sono ancora lontane, ma ho già deciso i libri che porterò con me. :-)
Ti auguro una bell'estate e un po' di serenità, ve la meritate.
Francesca

ElizabethB ha detto...

Come non sopporto le tipe e i tipi da spiaggia in ufficio! Pensavo di essere la solita snob bacchettona, meno male che ci sei tu Ilaria!!!

Elena Terenzi ha detto...

Condivido odii e piaceri dell'estate! Ma in Toscana ti fermerai un po'?

Laura ha detto...

Era tanto che non ti leggevo. Ti abbraccio, Laura

kriegio ha detto...

Odio i pantaloni su costrizione e adoro le insalatone, colorate, fresche, svuotafrigo... bacini