sabato 22 ottobre 2011

La libera uscita

Discorsi da Singlebell bar, il cui eco non dura che il tempo di un caffè, o al massimo di uno spritz.
Ma questa volta no.
Perchè la frase udita è di quelle che ti rimbombano in testa per ore.

Le libere uscite sono l'anticamera della separazione.

Ahia. Puff. odio dover uscire allo scoperto col mio ruolo di moglie, ma ora è proprio necessario. Se scrivo questo post o lo faccio con cognizione di causa, o lascio perdere.
Vado.
Ma la gente al mattino con cosa fa colazione? Con le lampadine fulminate? Le mette nel mixer e ottiene un centrifugato di vetro al vetriolo?
Già il termine libera uscita evoca una prigione, per cui se siamo dell'idea che il matrimonio sia una galera, mi sa che siamo proprio su due lunghezze d'onda assai diverse.
Yhuuuu ehi laggiù...Siamo nel duemilaeundici, ve ne siete accorti? Non nel milleeundici, in pieno oscurantismo.
Conosco donne sorvegliate a vista peggio che a Guantanamo, altro che libera uscita, manco dipinta in cartolina, eppure nonostante ciò sono riuscite a rimpire il marito di corna che uno stambecco gli fa un baffo!
Credo che un buon matrimonio felice e duraturo si basi su ben altre fondamenta. Che ci starebbe pure bene una lista ora, ma non la farò perchè odio chi si mette a pontificare. Quoto De Andrè:
"si sa che la gente da buoni consigli sentendosi come Gesù nel tempio, si sa che la gente da buoni consigli se non può più dare il cattivo esempio!"
Io mi faccio un sacco di libere uscite, non è che mi vengono concesse. Mio marito non è il mio messere.
Vacanze con i miei genitori, corsi e ricorsi di scrittura, con divertente pizzata finale, happy hour con le amiche...happy cosa? Happy solo la parola già rimanda a baldanzosa felicità e il passo verso il peccato è breve.
Come se tutti i maschi figaccioni fossero lì a guardare me che sorseggio una cosa, presumibilmente alcoolica (allora Ilaria sei proprio sulla via della perdizione, dillo!) e trangugio patatine e mortazza a tocchettoni.
Sì, ma stai transolla tipa!
E i blog incontri? Vogliamo parlare dei blog incontri?
Muoversi sù e giù per lo stivale incontrando perfetti sconosciuti?
Magari hanno pure nomi ambigui: Tabaccherie Orientali, ecco, lo sapevo, anche la droga!
E va bene così (altro blog) lo dici tu che va bene così!
Per lei, moglie esemplare,  non va per niente bene.
Perchè lei senza il marito esce solo per andare in parrocchia.
E a me è venuto in mente Padre Ralph! Il devasto della mia adolescenza.
La scena in cui trombano sulla spiaggia, dico ve la ricordate?  Uh Signur sto male!

Torno seria.
Penso a mio marito. Ho percorso tanta strada per trovarlo. Lui aderisce perfettamente a me, come il più caldo dei maglioni, il maglione preferito che non butterai mai.
Penso a quanto stiamo costruendo insieme, a quanto abbiamo voglia di ridere insieme. A quando è morto suo padre, improvvisamente, eravamo sposati da soli 6 mesi. E lui molto tempo dopo mi ha detto: senza di te non ce l'avrei mai fatta.
E mi parlano di libere uscite?
La libertà è la cosa più grande che un uomo ha. Senza la libertà non c'è vita. Pensate alle popolazioni oppresse, a donne frustate per aver girato un film, al sangue versato per la libertà.
Perchè svilire una parola tanto grande?
Quando esco senza mio marito, io non sono in libera uscita. Io sono sempre io, ma faccio una cosa che a lui non interessa, mentre lui ne fa una che non interessa a me.
Non è un concetto difficile.
O forse sì?

21 commenti:

ely ha detto...

Che bello il tuo post!!!! Io ho un marito e due figli piccoli, ma quando esco da sola non mi sento in libera uscita!!! Se esco da sola per una giornata tra amiche non è mio marito che mi fa un favore lasciandomi libera, sono io CHE VOGLIO USCIRE da sola!!!
Comunque le uscite migliori sono le gite fuori porta soli noi quattro!!!!Buon week end Elisa

Clara ha detto...

Io adoro le uscite con le amiche, ma nn sono mica *libere uscite*, sono momenti miei con le mie amiche. Oddio, gli incontri virtuali, poi! Stai attenta alle Tabaccherie Orientali (era il nome della vecchia manifattura di tabacco a Lecce). Baci di autunno

Speranza ha detto...

wow! che post! Concordo su tutto!
Buon fine settimana

Zio Scriba ha detto...

Per le personcine grette e conformiste, OGNI concetto è difficile, praticamente irraggiungibile... :D
Per certi bovini, "parlare" singifica solo ruminare vuoti cliché altrui...
Tieniti stretta la tua Libertà, e il meraviglioso rapporto con tuo marito, e non ti curar di loro.
Buon fine settimana, mia nuova amica!!

le Fate del feltro ha detto...

bel post !! d'accordissimo con te!!

pinkmommy ha detto...

Sono assolutamente d'accordo con te!!! Autonomia e coltivare i propri interessi non significa fare qualcosa di male!!!

Paola ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Paola ha detto...

Wow! Meraviglioso post! Posso stamparmelo e incorniciarmelo a casa? C'è ancora tanta gente che non la pensa come te (e me)..Ciao!

Stefy ha detto...

Non potevi dirlo meglio! :) io esco per avere i miei spazi, per vedere amiche, colleghi (ora... mi pare strano anche solo dirlo)... per vedere che effetto fa, ogni tanto uscire per una serata (che con 2 figli, o si fa a turno, o non si fa...)
A volte le persone parlano solo per far prendere aria al cervello, non bisognerebbe neanche far caso a quello che dicono -.-'

Cristina C. ha detto...

Ma c'è davvero gente così scema?? Qui da noi ciascuno ha il diritto di prendersi i propri spazi, aalla più grande (io) alla più piccola, passando per l'uomo di casa e la matricola universitaria. Quando abbiamo avuto momenti difficili, autonomamente, i grandi hanno rivisto i propri impegni extra-famiglia. Forse una famiglia è proprio questo.

mammaFrancy ha detto...

ehm... io nn ho capito bene... ma per "libera uscita" si intende "uscire da sole"?!? A me hanno detto che in coppia girano solo i carabinieri... ;) *era una battuta*
Di me che dormo fuori anche per lavoro allora cosa direbbero?!? E poi con tutti quei macchinisti uomini in giro per i dormitori!!! *riassunto: sono macchinista ed i turni girano anche su 2 giornate*
E poi ho fatto anche una scuola dove eravamo 20 ragazze in tutto (in tutta la scuola proprio!).
Sono proprio una peccatrice...

mafalda1980 ha detto...

Concordo in tutto e per tutto.
Brava.
IlMioAmore non ama uscire, quindi quando avevo voglia di andare al cinema o a mangiare una pizza coglievo l'occasione per vedere le mie amiche. Siamo andate a fare qualche viaggetto, a bere lo spritz due-tre volte a settimana e così via... ma mai per fuggire da una prigione! Che sciocchezze.
Così come non sopporto chi si lamenta in continuazione del proprio consorte. Te lo sei scelta tu, vorrei dire!
Anch'io mi lamento a volte, ma non potrei vivere senza di lui, e ho scelto tutto il pacchetto, difetti compresi :)
Un abbraccio

Marica ha detto...

:-/
mi da tanto l'idea di un rapporto di coppia in cui manca qualcosa di fondamentale: la fiducia verso l'altro :-/

Cristina ha detto...

Quoto totalmente. Non saprei esprimermi meglio. Brava!
Anche a me capita di uscire da sola. Sono andata al cinema da sola (cosa che non era mai capitata prima, perché a me non piace andare al cinema da sola...). Insomma anche io ho un bel maglione caldo che mi accompagna nella vita e le libere uscite, a casa nostra, non sono mai esistite!
Ciao!
Cristina

chiara.bc ha detto...

Concordo, amica mia, ma quante volte sento queste frasi tristi di donne che si "censurano" o si fanno censurare in un rapporto che secondo me non è sano in questi termini.
Io sono per il rispetto reciproco, sempre e sopra ogni cosa, il che non vuol dire vivere come due cozze, sempre attaccati, anche perchè giustamente ognuno ha i suoi interessi ed è giusto che possa coltivalrli senza nulla togliere all'altro, ma anzi essendo arricchito e quindi cmq un bene anche per il rapporto di coppia.
Quindi aspetto con ansia la nostra "libera uscita briciolosa"!!!

Rita ha detto...

OMG... che peccatrice!!!!
oggi sono andata in fiera da sola... ooooooohhhhhhhh
e mio marito è rimasto con i bimbi... ari oooohhhhhhh
Parliamo di libera uscita?
E chi meglio di me? come mamma francy riassunto *sono poliziotto penitenziaria quindi lavoro in carcere*
la libertà di una persona in coppia non dipende dell'altro!
sono troppo stanca per esprimere un concetto più lungo ed articolato! spero si sia capito ciò che penso di certa stupida gente!

ps.che giornata di perdizione ahahahha :)))

Pookelina ha detto...

E' bello tutto il post ma la parte dal torno seria in poi mi e' piaciuta proprio tanto... cosi' tanto che te lo devo proprio dire :)!

missSunshine ha detto...

Assolutamente d'accordo con te ilaria!!
ne conosco anch'io di gente che le chiama "libere uscite"...uno fra tutti il mio vicino di casa, che ogni volta che mi vede uscire di sera senza MrSun mi guarda di traverso, e immagino che mi attacchi addosso l'etichetta di meretrice assassina di matrimonio!
e io mi diverto un sacco a provocarlo!! :-)
povero lui, uomo della pietra! ... e la moglie è una donna triste...
baci cara!! non vedo l'ora di scorazzare a Firenze con voi senza MrSun!! ;-)

Lisa ha detto...

Se io parlo di libera uscita, lo dico con ironia :) anche perchè poi, mi manca il maritino se esco senza di lui :)

Miss ha detto...

...mi piace quando entri nel ruolo di moglie, ti si addice proprio e Emanuele è una persona fantastica...vi aderite perfettamente!

RobbyRoby ha detto...

Ciao
nemmeno io quando esco da sola mi sento in libera uscita. Non ho mai pensato a queste due parole......libera uscita.
Il matrimonio non è una prigione. Io non capico quelle persone che dicono se torno indietro non mi sposo più....io lo rifarei senza pensarci.